Benelli, necessario discutere i programmi per definire le alleanze

“Le sentenze della Corte costituzionale degli ultimi anni hanno fatto chiarezza su un punto chiave che riguarda tre grandi temi: la legge elettorale, la forma di governo e i rapporti di potere tra i poteri dello Stato. La Corte è stata chiara nello stabilire che il meccanismo elettorale è un meccanismo di trasformazione dei voti in seggi, ma non può essere un meccanismo che, da solo, garantisce la governabilità”.

Lo dice Filippo Benelli, presidente dei D&S e professore di Diritto Costituzionale all’università di Macerata, che spiega come “con un governo parlamentare ,infatti, la governabilità si ottiene conquistando la maggioranza. La Corte ha dunque definitivamente stigmatizzato ogni tentativo di ottenere la governabilità del Paese attraverso meri meccanismi elettorali troppo spinti.

Questo è il punto di partenza che tutti i partiti devono tener presente perché questi sono i soli binari entro cui la politica correttamente può articolarsi

Data questa premessa è evidente che, nell’attuale assetto politico, almeno rifacendoci ai sondaggi, nessuno dei tre grandi partiti e nessuno dei poli più o meno pasticciati che si stanno delineando avrà la maggioranza

Questo vuol dire che, dopo tanti anni, si torna ad un confronto vero genuino nelle aule parlamentari: per fare i provvedimenti occorrerà fare accordi e mediare tra interessi diversi.

Nel momento in cui nessun partito avrà la maggioranza per avere la fiducia si dovrà tornare a confrontarsi e discutere per trovare un sintesi parlamentare per poter governare il Paese.

Quindi se vogliamo che queste elezioni non siano inutili, cioè se non vogliamo tornare a votare dopo qualche mese, è necessario che ogni partito metta nero su bianco quali sono i punti del programma su cui poi dovrà mediare con gli altri pariti perché coalizioni che non sono fatte sui programmi, inevitabilmente, quando si arriva in parlamento non reggono”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *